Armenia, la perla del Caucaso
Da 1.200 €

Armenia, la perla del Caucaso

Viaggio individuale con guida parlante italiano
Creato: giovedì 16 settembre 2021
Prezzo totale per persona Da
1.200 €
Basato su 2 adulti
Descrizione
Creato: giovedì 16 settembre 2021
Destinazioni: Yerevan, Dilijan, Yerevan
Temi
Armenia

Il tuo programma giorno per giorno

16 set

Tour su misura

Armenia, la perla del Caucaso

Tour 8 giorni /7 notti
Itinerario:
Yerevan

1° giorno: Arrivo – Trasferimento in hotel (-/-/-)

Partenza dall'Italia e arrivo a Yerevan presso l'Aeroporto Internazionale Zvartnots. Trasferimento in hotel e pernottamento.

2° giorno: Visita di Yerevan (C/P/-)

Dopo la prima colazione visita della città di Yerevan. Si inizia con il Parco della Vittoria, dal quale si può ammirare la miglior vista della città e che ospita l’enorme statua di Mayr Hayastan (Madre Armenia). Proseguimento al complesso di Cascade, una scalinata monumentale che ospita al suo interno la collezione di arte moderna di Gerard Cafesjian. Passeggiata nel centro di Yerevan fino alla Piazza del Teatro dell’Opera Armena e poi lungo Northern Avenue, la via pedonale di Yerevan, fino a Piazza della Repubblica, circondata dagli edifici più belli della città, dove lo stile staliniano incontra l’architettura armena, e dove ogni sera in estate ha luogo lo spettacolo delle fontane danzanti. Visita del Museo di Stato di Storia Armena, uno dei migliori musei dell'ex Unione Sovietica, che darà un'idea approfondita della cultura e della storia dell'Armenia. Visita della Moschea Blu, l’unica rimasta in piedi in tutta l’Armenia, e a Tsitsernakaberd, il Memoriale del Genocidio Armeno, costruito su una collina in posizione dominante sulla città. Rientro in hotel e pernottamento.

3° giorno: Yerevan – Aknalich – Echmiadzin – Zvartnots – Yerevan (C/P/-) (70 km)

Dopo la prima colazione, visita del Matenadaran, il museo-biblioteca unico al mondo che conserva oltre 17.000 codici miniati ed antichissimi manoscritti. Partenza per Aknalich, un villaggio popolato dagli Yazidi, una comunità di etnia curda di origine irachena che pratica una propria religione derivata dallo Zoroastrismo con influenze islamiche e cristiane. Visita del grande tempio dedicato a Melek Tawous, il Dio Pavone, e proseguimento per Echmiadzin, città soprannominata il “Vaticano Armeno” perché sede del Catholicos della Chiesa Apostolica Armena. Visita della Cattedrale Mayr Ator, la più antica cattedrale cristiana nel mondo e oggi Patrimonio UNESCO, e della chiesa di Santa Hripsime, costruita sulla tomba della santa martire. Rientrando a Yerevan, visita delle rovine della cattedrale di Zvartnots (Patrimonio UNESCO), distrutta nel X secolo a causa di un terremoto, famosa per i finissimi bassorilievi che univano simboli cristiani a simboli precristiani e costruita su un precedente sito di epoca urartea. Pernottamento a Yerevan.

N.B. Gli interni della cattedrale di Echmiadzin sono attualmente chiusi per lavori di restauro, pertanto la visita verrà fatta dell’esterno.

Dilijan

4° giorno: Yerevan – Khor Virap – Noravank – Selim – Noratus – Dilijan (C/-/C) (295km)

Dopo la prima colazione, partenza verso sud-est e per il monastero di Khor Virap, dominato dal profilo innevato del grandioso Monte Ararat, in posizione suggestiva nei pressi del confine con la Turchia. Proseguimento verso la regione vinicola di Vayots Zor, il cui paesaggio è caratterizzato da gole dentellate e vette selvagge, dove si visita il monastero di Noravank, circondato da aspre montagne rocciose di colore grigio e rosso, con al suo interno la chiesa a due piani di Surp Astvatsatsin, riccamente decorata da bassorilievi. Degustazione di vini armeni ottenuti da uve autoctone e partenza verso l’altipiano centrale armeno. Sosta al passo di Selim per visitare l'antico Caravanserraglio degli Orbelian, un'importante stazione lungo la Via della Seta, che testimonia la rilevanza dell’Armenia come importante snodo commerciale tra Oriente e Occidente. Arrivo al Lago di Sevan, lo “Smeraldo d’Armenia”, uno dei laghi alpini d’acqua dolce più elevati al mondo, e sosta al villaggio di Noratus, il cui cimitero monumentale è famoso per i numerosi khatchkar, le pietre scolpite a forma di croce tipiche della produzione artistica armena. Proseguimento a Dilijan, una cittadina soprannominata “Svizzera d’Armenia” per i fitti boschi che la circondano. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

5° giorno: Dilijan – Akhtala – Haghpat – Dilijan (C/-/C) (205 km)

Dopo la prima colazione, partenza per la valle del fiume Debed, con i suoi tesori di architettura armena medievale. Visita della chiesa fortificata di Akhtala, famosa per essere una delle poche chiese in Armenia con le pareti interne ricoperte da pitture annoverate tra i migliori esempi di arte bizantina al di fuori dell'Impero di Bisanzio. Visita del Monastero di Haghpat (costruito nel X secolo e oggi patrimonio UNESCO), che fu nel XII secolo il centro spirituale più importante dell’Armenia Medievale. La sua università era molto famosa in tutto il Mondo Armeno e la sua scuola di copisti e miniaturisti era tra le più rinomate dell’Armenia. Rientro a Dilijan, cena e pernottamento.

N.B.: Sulla strada che percorre la valle del Debed sono in corso lavori di manutenzione e ampliamento della carreggiata fino al 2022. A causa delle condizioni stradali e dei lavori, che obbligano sovente a fermate non previste, i tempi di percorrenza potranno allungarsi sensibilmente. Si richiede ai partecipanti spirito di adattamento e pazienza per le basse velocità alle quali il trasporto sarà costretto in questo tratto.

Yerevan

6° giorno: Dilijan – Sevan – Garni – Geghard – Yerevan (C/P/-) (240 km)

Colazione in hotel e rientro verso Yerevan. Sosta lungo la strada alla Penisola di Sevan, con il suo monastero Sevanavank, da dove si ammirano splendidi panorami sul lago e sulle montagne circostanti. Partenza per la regione di Kotayk per la visita del tempio di Garni, un tempio ellenistico romano del I secolo d.C. e l'unico a sopravvivere dopo la cristianizzazione dell'Armenia nel IV secolo. Pranzo in un ristorante a conduzione familiare Garni dove si assisterà alla preparazione del Lavash, il tradizionale pane armeno (nominato patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO). Proseguimento al monastero rupestre di Geghard (patrimonio UNESCO), situato in una stretta gola e parzialmente scavato nella roccia. Il nome del Monastero, Geghard, in lingua armena significa “lancia”, poiché qui venne custodita per secoli la lancia che trafisse il costato di Cristo sulla Croce. Rientro a Yerevan e pernottamento.

7° giorno: Yerevan – Saghmosavank – Amberd – Yerevan (C/P/-) (125 km)

Dopo la prima colazione, partenza per la regione di Aragatsotn, i cui panorami sono dominati dal Monte Aragats, il più alto dell’Armenia. Visita del Monastero di Saghmosavank, il Monastero dei Salmi, costruito nel XIII secolo in posizione spettacolare sul ciglio della gola del fiume Kasagh. Salita ad Amberd, una fortezza VII secolo situata sulle pendici del Monte Aragats a circa 2300 m sul livello del mare. Il suo nome significa "fortezza tra le nuvole" e testimonianze archeologiche dimostrano che questo sito fu abitato fin dall'Età del Bronzo e utilizzato per essere un luogo di difesa chiave nella regione fino alla sua conquista e distruzione ad opera di Timur Lenk nel 1236. Tempo a disposizione per scoprire il Vernissage, il mercato dell’artigianato, un’occasione unica per l’acquisto di oggetti in legno, pietra, tessuti, memorabilia dell’ex Unione Sovietica, libri, ecc. Pernottamento a Yerevan.

8° giorno: Yerevan – Partenza (-/-/-)

Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro. Fine dei servizi.

Osservazioni:

N.B. Al momento non è stata bloccata alcuna disponibilità. In caso di conferma sarà necessario verificare le quotazioni.

Gli hotel proposti nel programma di viaggio sono esemplificativi della categoria prescelta e non sono prenotati. Essi sono soggetti a disponibilità al momento della conferma del viaggio e, se non disponibili, verranno proposte soluzioni di pari livello. L'ordine delle visite potrebbe subire variazioni per motivi organizzativi. 

Prezzo totale per persona Da
1.200 €
Basato su 2 adulti
Modifica il viaggio
Verifica le tariffe / Conferma
Questa idea include
Destinazioni 2
Trasporto 1
Alloggi 2
Tours 1
Riepilogo del tour
Indirizzo
Aeroporto Internazionale Zvartnots a Yerevan (EVN)
Incluso

Trasferimenti da/per aeroporto

7 pernottamenti come da programma (5 notti a Yerevan, 2 a Dilijan) con prima colazione

Trasporto privato con A/C

Guida locale parlante italiano

Visite ed escursioni come da programma

Mezza Pensione con acqua inclusa ai pasti (4 pranzi, 2 cene)

Ingressi previsti

Degustazione di vini armeni

1 bottiglia d’acqua al giorno a testa

Tasse locali

Escluso

Biglietto aereo internazionale

Bevande alcoliche

Spese personali

Un pasto al giorno

Mance e facchinaggi

Tutto quanto non espressamente menzionato alla voce “Incluso”

Possibili hotel a seconda della modalità
Yerevan
Diamond House Hotel
Diamond House Hotel
79%
Dilijan
Best Western Plus Paradise Hotel Dilijan
Best Western Plus Paradise Hotel Dilijan
80%
Yerevan
Diamond House Hotel
Diamond House Hotel
79%

Le nostre idee di viaggio

Lasciati ispirare dalle nostre proposte
Altre idee