Panorama della Georgia
Da 2.138 €

Panorama della Georgia

Programma individuale con guida parlante italiano
Creato: mercoledì 8 dicembre 2021
Prezzo totale per persona Da
2.138 €
Basato su 2 adulti
Creato: mercoledì 8 dicembre 2021
Destinazioni: Tbilisi, Kutaisi City, Mestia, Kutaisi City, Tbilisi
Temi
Georgia
Il tuo programma giorno per giorno
08 dic
Tour su misura

Panorama della Georgia

Tour 8 giorni /7 notti
Itinerario:
Tbilisi

1° giorno: Arrivo – Trasferimento in hotel (-/-/-)

Arrivo all'aeroporto internazionale Shota Rustaveli di Tbilisi, trasferimento in hotel e pernottamento a Tbilisi.

2° giorno: Visita di Tbilisi (C/-/C)

Dopo la prima colazione, incontro con la guida e intera giornata dedicata alla scoperta di Tbilisi, l’affascinante e multiculturale capitale della Georgia, città di antiche origini attraversata dal fiume Kura e situata strategicamente al crocevia tra Europa e Asia, lungo la storica “Via della Seta”. Oggi Tbilisi è il più importante centro industriale, commerciale e socio/culturale della Georgia e offre un’ampia varietà di monumenti e luoghi da visitare. Il tour inizia con la visita della chiesa di Metekhi, situata su una collina che domina il fiume Kura. Con una moderna cabinovia che parte dal parco di Rike si raggiungerà poi la Fortezza di Narikala, costruita nel IV secolo sulla collina che domina la città, la cui forma attuale si deve agli interventi fatti nel XVI e nel XVII secolo. Discesa a piedi al Quartiere di Abanotubani, uno dei pochi posti al mondo nel quale si trovano, a pochi passi una dall’altra, una Chiesa, una Moschea – nella quale pregano insieme sciiti e sunniti – e una Sinagoga. Visita della Cattedrale di Sioni, al cui interno è custodita la croce di Santa Nino, la suora evangelizzatrice della Georgia, e della Basilica Anchiskhati, costruita nel VI secolo e la più antica chiesa di Tbilisi. Visita del Museo Nazionale Georgiano e successivamente passeggiata su Rustaveli Avenue, la via principale di Tbilisi con begli edifici ottocenteschi, tra i quali spiccano il Municipio, il palazzo del Vice Re, il Teatro di Rustaveli, l’ Opera ecc. Cena e pernottamento.

Kutaisi City

3° giorno: Tbilisi – Mtskheta – Gori – Uplistsikhe – Kutaisi (C/-/C)

Colazione in hotel e partenza per Mtskheta, l’antica capitale della Georgia, città sorta alla confluenza dei fiumi Aragvi e Kura, oggi Patrimonio dell’UNESCO. Visita del monastero di Jvari (VI-VII sec.), un capolavoro dell'architettura cristiana medioevale che sorge su una collina in posizione dominante sulla città, e discesa verso il centro dove si farà una breve passeggiata e si visiterà la Cattedrale di Svetitskhoveli (XI sec.), "Il Pilastro che crea la vita", eretta secondo la tradizione sul sito in cui venne seppellita la tunica di Gesù Cristo. Proseguimento a Gori, la città natale di Stalin. Visita del Museo Stalin, un imponente edificio costruito nei pressi della casetta di mattoni dove Stalin visse con la famiglia per quattro anni. Proseguimento verso la suggestiva città rupestre di Uplistsikhe, il cui nome si traduce come "Fortezza del Vescovo", uno dei più antichi insediamenti del territorio della Georgia contenente strutture che vanno dal periodo della Prima Età del Bronzo fino al Medio Evo. La città, famosa per la combinazione di diversi stili di culture troglodite dell’Anatolia e dell’Iran, così come per la coesistenza di architetture pagane e cristiane, è oggi inserita nell'elenco del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Arrivo a Kutaisi e visita alla Cattedrale di Bagrati, costruita nell'XI secolo e recentemente ricostruita, dopo essere rimasta per secoli in rovina. Pernottamento.

Mestia

4° giorno: Kutaisi – Grotta di Prometeo – Zugdidi – Mestia (C/P/-)

Prima colazione in hotel e visita del mercato di Kutaisi, il più grande della regione e occasione unica per entrare in contatto con la vita della popolazione locale. Visita della Grotta di Prometeo, una delle grotte più ricche e sorprendenti in Europa, caratterizzata dalla presenza di fiumi sotterranei e da stalattiti e stalagmiti affiancate che sono un vero capolavoro architettonico naturale. È anche possibile percorrere, alla fine del percorso a piedi che si snoda nelle varie sale per una lunghezza di circa un chilometro, un breve tragitto in barca lungo il fiume sotterraneo (soggetto alle condizioni di sicurezza e al livello delle acque, a pagamento e non incluso nelle quote). Sosta a Zugdidi per la visita del Palazzo dei Dadiani, all’interno del quale è oggi ospitato il museo di storia e architettura della regione, uno dei più antichi musei del Caucaso, che mette in mostra al suo interno reperti che vanno dal II millennio a.C. fino al XIX secolo. Proseguimento verso la regione dello Svaneti, nel nord-ovest della Georgia, famosa per i picchi sempre innevati della catena del Caucaso Maggiore, i laghi e le antiche torri costruite dalla popolazione locale, gli Svan. Arrivo a Mestia, una città dove si potranno ammirare il panorama delle tante di torri d'avvistamento e residenziali che caratterizzano la zona, e pernottamento.

5° giorno: Mestia – Ushguli – Mestia (C/-/C)

Dopo la prima colazione, partenza con mezzi 4x4 verso Ushguli. L'Alto Svaneti (Cargo Zemo-Svaneti), una vallata scavata dal fiume Inguri famosa per i suoi tesori architettonici e per i paesaggi pittoreschi, è stata inclusa nell'elenco del patrimonio mondiale dell'UNESCO; le torri residenziali, costruite principalmente nei secoli IX-XII, sono la cosa che più contraddistingue la zona, oltre che le chiese ortodosse ben conservate. Ushguli è un piccolo villaggio dell’alto Svaneti, e uno degli insediamenti più elevati in Europa, essendo l’abitato a un'altitudine di 2.200 metri. Qui si trovano le vette più alte del Caucaso, tra cui il Monte Shkhara (5.193 metri) il più alto della Georgia, e le case–fortezza medioevali costruite a scopo difensivo, che sono rimaste inalterate nei secoli e che conservano tutto il loro fascino medioevale. Passeggiata nel villaggio e visita della Chiesa di Lamaria, dedicata a Santa Maria, situata su un'alta collina in posizione dominante sul villaggio e costruita nel X secolo. Rientro a Mestia, cena e pernottamento.

6° giorno: Mestia – Latali – Lenjeri – Mestia (C/-/C)

Dopo la prima colazione, intera giornata dedicata alla visita di Mestia e dei suoi dintorni. Partenza verso il villaggio di Latali, famoso per il fatto che qui sorgono circa venticinque chiese, anche se la maggior parte di esse è oggi in rovina. I locali vanno fieri del fatto e sostengono che qui ci siano più chiese che abitazioni. Visita della chiesa Matskhvari, costruita su un'altura e la principale della zona. La chiesa fu edificata nei secoli XI-XII, con affreschi risalenti al XII secolo. Proseguimento al villaggio di Lenjeri, dove si visita la chiesa degli Arcangeli, un edificio la cui caratteristica più riconoscibile è una serie di affreschi dipinti sia sulle pareti interne che esterne, databili al XIV-XV secolo. Lo stile dei dipinti è una versione locale dell'arte tardo bizantina, eseguita in modo caratteristicamente grossolano, e sono accompagnati da iscrizioni nella scrittura medievale georgiana. Rientro a Mestia e visita del Museo Etnografico, dove sono conservati oggetti della vita di tutti i giorni degli Svan e i tesori delle chiese della Regione. Cena e pernottamento.

Kutaisi City

7° giorno: Mestia – Enguri – Sisatura – Gelati – Kutaisi (C/P/-)

Dopo la prima colazione, rientro verso Kutaisi, con sosta lungo il viaggio alla diga di Enguri, attualmente la seconda diga ad arco in cemento più alta del mondo con un'altezza di 271,5 metri. Proseguimento a Sisatura, un villaggio dove si potrà conoscere la vita tradizionale della regione di Samegrelo. Qui sono state ricostruite autentiche dimore megreliane, con manufatti originali, utensili da cucina tradizionali, ecc. Pranzo in famiglia con i piatti della tradizione mengreliana e proseguimento al Monastero di Gelati, un complesso composto da tre chiese fondato nel 1106 dal re georgiano Davide II "Il Costruttore". Per lungo tempo questo luogo fu uno dei principali centri culturali della Georgia medievale, con un'accademia la cui fama crebbe a tal punto che i contemporanei la chiamarono "la nuova Grecia" o "il secondo Monte Athos". Il Monastero, che ospita anche la tomba del Re Davide II, è oggi patrimonio UNESCO. Arrivo a Kutaisi e pernottamento.

Tbilisi

8° giorno: Kutaisi – Katski – Chiatura – Tbilisi (C/P/-)

Dopo la prima colazione, partenza verso Tbilisi con sosta al pilastro di Katskhi, un monolite di calcare alto circa 40 metri, dove sorge una chiesa unica al mondo. Infatti la piccola chiesetta dedicata a Massimo il Confessore costruita tra il VI e l'VIII sorge sulla cima del monolite calcareo. C'è anche una camera funeraria, una cantina, un muro di cinta e tre celle eremitiche. Ogni giorno, i monaci che vivono al di sotto effettuano la snervante ascesa di 20 minuti tramite una sottile scala di metallo imbullonata al lato della roccia. Si dice che il pellegrinaggio quotidiano per dire le preghiere in alto li avvicini a Dio. Ai piedi della colonna sorge la chiesa di Simeone Stilita, di nuova costruzione. Più tardi si arriva a Chiatura, una cittadina che sorge sul ciglio di un profondo crepaccio lungo il fiume Qvirila, un centro importantissimo in epoca sovietica per le sue miniere di ferro e manganese. L'attrazione principale della città è il sistema di funivie di epoca staliniana che è ancora in uso e funge da principale mezzo di trasporto. Le funivie attraversano la gola del fiume Qvirilia collegando la città alle miniere soprastanti e alcune stazioni sono adornate con murales di eroi sovietici. Questo sistema di funivie si estende per oltre sei chilometri di cavo ed è considerato un capolavoro dell'ingegneria sovietica. Arrivo a Tbilisi e pernottamento.

9° giorno: Tbilisi – Tsnori – Mirzaani – Bodbe – Sighnaghi – Tbilisi (C/P/-)

Colazione in hotel e partenza verso il Kakheti, la regione vinicola della Georgia, associata al buon vino e a una eccezionale ospitalità. Qui le montagne della Catena del Grande Caucaso compongono il paesaggio assieme ai prati fertili della regione. Sosta lungo la strada nella cittadina di Tsnori per una visita al Knowledge Café, un centro sociale fondato nel 2016 nella città di Tsnori e unico centro educativo multifunzionale nella regione. Il viaggio continua verso il villaggio di Mirzaani dove nacque Niko Pirosmani, il famoso pittore primitivista georgiano, la cui arte è caratterizzata dalla semplicità ingenua e infantile dei soggetti e della tecnica. Nella sua casa è stato allestito un ricco museo con le opere originali del pittore e una litografia originale di Pablo Picasso (il ritratto di Pirosmanashvili) che lui aveva dedicato a Pirosmani. Sosta a Bodbe, dove si trova il Monastero di Santa Nino, il luogo più sacro della Georgia, il luogo dove si trova la tomba di Santa Nino, la suora originaria della Cappadocia che nel 317 convertì la Georgia re Mirian II al cristianesimo proclamandolo religione di stato. Visita di Sighnaghi, una cittadina che, con la sua cinta muraria e con il suo quartiere vecchio, è rimasta praticamente intatta come nel XVIII secolo. Pranzo con degustazione di vini tipici georgiani dei quali si conoscerà il metodo tradizionale di vinificazione in anfora (nominato Patrimonio Immateriale dell’Umanità dall’UNESCO). Rientro a Tbilisi e pernottamento.

10° giorno: Tbilisi giornata libera (C/-/-)

Intera giornata a disposizione per visite individuali o per relax. Pernottamento a Tbilisi.

11° giorno: Tbilisi – Italia (C/-/-)

Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro. Fine dei servizi.

Osservazioni:

N.B. Al momento non è stata bloccata alcuna disponibilità. In caso di conferma sarà necessario verificare le quotazioni. Gli hotel proposti nel programma di viaggio sono esemplificativi della categoria prescelta e non sono prenotati. Essi sono soggetti a disponibilità al momento della conferma del viaggio e, se non disponibili, verranno proposte soluzioni di pari livello.L'ordine delle visite potrebbe subire variazioni per motivi organizzativi.

Prezzo totale per persona Da
2.138 €
Basato su 2 adulti
Modifica il viaggio
Verifica le tariffe / Conferma
Questa idea include
Destinazioni 3
Trasporto 1
Alloggi 3
Tours 1
Riepilogo del tour
Indirizzo
Aeroporto Internazionale Shota Rustaveli a Tbilisi (TBS)
Incluso

Trasferimenti da/per aeroporto

10 pernottamenti come da programma (5 notti a Tbilisi, 2x a Kutaisi, 3x a Mestia) con prima colazione

Trasporto privato con A/C

Guida locale parlante italiano dal 2° al 9° giorno

Visite ed escursioni come da programma

Mezza Pensione con acqua inclusa ai pasti (4 pranzi, 4 cene)

Ingressi previsti

Degustazione di vini georgiani

1 bottiglia d’acqua al giorno a testa

Tasse locali

Escluso

Biglietto aereo internazionale

Bevande alcoliche

Spese personali

I pasti non menzionati

Mance e facchinaggi

Tutto quanto non espressamente menzionato alla voce “Incluso”

Hotel
Tbilisi
Just Inn Tbilisi
Just Inn Tbilisi
84%
Kutaisi City
Best Western Kutaisi
Best Western Kutaisi
86%
Mestia
Posta Hotel
Posta Hotel
89%
Kutaisi City
Best Western Kutaisi
Best Western Kutaisi
86%
Tbilisi
Just Inn Tbilisi
Just Inn Tbilisi
84%

Le nostre idee di viaggio

Lasciati ispirare dalle nostre proposte
Altre idee